I 3 Segnali che distinguono il vero Professionista - Rigenera.life per uno stile di vita sano
parallax background

I 3 SEGNALI CHE DISTINGUONO UN VERO PROFESSIONISTA

Ti capita mai di scoraggiarti quando hai un disturbo fisico, o emozionale e, oltre al disagio che questo ti crea, hai anche il dramma di non sapere a chi rivolgerti?

Ecco quindi 3 SEGNALI che ti aiuteranno a distinguere il professionista appassionato del risultato:

1

L' ASCOLTO

2

LA COMPETENZA

3

L'ETICA

L'ASCOLTO

Quante volte abbiamo avuto l'impressione, già dal primo incontro, di non essere stati capiti? Non importa che si tratti di un medico, o di un personal trainer, o di un architetto, la capacità del professionista di entrare in empatia con noi ancora prima di entrare nel dettaglio del problema, è una prerogativa di pochi...che poi fanno la differenza. Quindi prima cosa deve aver compreso il motivo della nostra richiesta di aiuto, se abbiamo la sensazione che le nostre perplessità lo annoino, o peggio lo disturbino, non fissiamo neanche il 2° incontro, ci meritiamo una persona attenta al dettaglio, che grazie proprio a quel dettaglio troverà la soluzione migliore... per noi.

LA COMPETENZA

Altra caratteristica da verificare. Spesso vediamo pareti con laurea, diploma, attestati vari e siamo propensi a credere che siamo di fronte ad un esperto della materia. Troppo spesso, purtroppo si sono fermati a quel pezzo di carta e l'entusiasmo si è fermato lì. Non hanno avuto la passione così forte per approfondire, andare oltre, sperimentare, cercare rimedi più specifici di quei protocolli accademici, riducendo il ruolo del professionista a quello di un banale prescrittore. Allora cosa dobbiamo fare per capire se è la persona giusta per noi? Facciamo delle domande, magari sull'argomento sul quale ci siamo anche un po' documentati prima, è un nostro diritto capire chi abbiamo di fronte, cosa ha fatto dopo la laurea , come pensa di risolvere il nostro problema, che tipo di corsi continua a frequentare, o se si sente già arrivato, che spesso è solo sintomo di presunzione e mai di competenza. Diffidiamo di chi affida ai soli prodotti la risoluzione dei problemi, il primo cambiamento nasce dentro di noi e questo, il professionista vero, deve farcelo capire.

L'ETICA

Il vero professionista non lavora soltanto, ha una missione. E' un appassionato della sua materia e divulgare le proprie conoscenze per lui è fonte di soddisfazione. Ci tiene a spiegarci le origini delle conclusioni alle quali è arrivato dopo averci ascoltato attentamente, perché il suo obiettivo è mandarci a casa soddisfatti. Ci fa comprendere le sane abitudini da fare nostre e ci aiuta a capire i problemi per evitare di cadere nelle stesse difficoltà. in 3 parole: ci rende liberi. Liberi da farmaci, liberi da terapie a lungo termine, liberi da lui. IL VERO PROFESSIONISTA TI RENDE INDIPENDENTE.

parallax background

C'è sempre un vicino di casa, o una cugina, o un collega che ti consiglia un prodotto... per loro è stato risolutivo, ma tu sai che il tuo problema ha origini diverse, CHE TU SEI DIVERSO e che quindi la soluzione non può essere la stessa! Magari sei così imbarazzato dal disagio che stai vivendo che non sai neanche con chi parlarne... Quanto ti sta costando rimandare, o affidarti alla persona sbagliata?

Ognuno di noi ha un proprio vissuto, il proprio carattere, le proprie fragilità, i propri conflitti... è impensabile credere che ci siano dei protocolli risolutivi uguali per tutti.

Non si può standardizzare una visita o addirittura una terapia, ma quanti sono i professionisti che decidono di fare del proprio lavoro una passione, mettendo come priorità la salute o la soddisfazione piena del cliente, o del paziente?

Una minoranza purtroppo, ma ora saprai come riconoscerla